Il logo di Archeocamuni, tratto dalle incisioni rupestri della ValcamonicaArcheocamuni offre servizi destinati alla Scuola nell'ambito della fruizione del patrimonio archeologico, storico e naturalistico camuno, in particolare quello legato al Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri di Naquane (Capo di Ponte, BS) e agli altri parchi con arte rupestre della Media Valcamonica.

A tal fine produce e sviluppa metodologie e didattiche peculiari, applicandole direttamente nell'ambito dei parchi archeologici, dei propri laboratori e dell'ambiente naturale.

Archeocamuni partecipa a 3DPITOTI!

Il progetto 3DPitoti: realtà virtualeTra il 2013 e il 2016 lo staff di Archeocamuni sarà impegnato nell'importante progetto europeo che ha il nome 3D-Pitoti. In qualità di consulenti didattici dell'Università di Nottingham offriremo le competenze e l'esperienza acquisite da oltre vent'anni nell'ambito dell'accompagnamento didattico ai siti d'arte rupestre della Valcamonica. L'apporto di Archeocamuni al progetto consentirà ai partner di 3D-Pitoti di sviluppare innovative modalità di studio dell'arte rupestre e un nuovissimo approccio multimediale da parte degli allievi delle scuole di ogni ordine e grado.

Il progetto 3D-Pitoti, interamente finanziato dall'Unione Europea, coinvolge un team multidisciplinare di oltre 30 studiosi provenienti da tutta Europa e si concentra sull'arte rupestre della Valcamonica (Italia).

Il progetto 3DPitoti: realtà virtualeLe tecnologie sviluppate nel corso del progetto (2013-2015) faranno progredire in modo significativo sia la metodologia di ricerca che, più in generale, la documentazione 3D dell'arte rupestre. Inoltre il progetto non si occuperà soltanto di individuare nuove modalità per avvicinare per la prima volta il pubblico a questo ancora in gran parte sconosciuto patrimonio, ma cercherà di far conoscere i 'pitoti' (termine locale per definire le figure incise) ad una vasta gamma di utenti, fra cui in particolare il mondo della scuola, in modo interattivo e coinvolgente.

I principali obiettivi del progetto sono i seguenti:

  • costruire un toolkit di scansione 3D multi-scala conveniente e portatile per l'acquisizione in alta risoluzione dei Pitoti e del loro contesto naturale;
  • sviluppare avanzate tecnologie di elaborazione per arricchire i dati 3D con tecniche di classificazione, clustering e IA (Intelligenza Artificiale);
  • creare visualizzazioni 3D interattive e tecniche di presentazione in grado di fornire l'accesso all'arte rupestre digitale in alta risoluzione a studiosi, visitatori dei musei, bambini delle scuole e utenti del web.

Seguite il progetto e i nostri aggiornamenti.

Benvenuti in visita alle incisioni rupestri della Valcamonica!

La Valcamonica, ricca di bellezze naturali tipiche delle montagne, è oggi conosciuta soprattutto grazie al suo patrimonio di incisioni rupestri.

Guerrieri dalla roccia n. 35 del Parco Nazionale Incisioni Rupestri di Naquane, Capo di Ponte (Valcamonica)Nel corso del tempo, l'uomo ha disseminato il globo di segni grafici (figurazioni dipinte, incise o modellate su qualsiasi supporto abbia avuto disponibile, come per es. la pietra, il legno, la ceramica, il metallo), per attestare e consegnare al tempo ciò che ha visto, pensato, creduto e comunicarlo in questo modo alla divinità o ad altri uomini.

Le incisioni rupestri ne rappresentano la modalità preistorica conosciuta più diffusa.

I laboratori di Archeocamuni

Allievi impegnati nei laboratori didattici di ArcheocamuniCostante denominatore di tutti i laboratori di Archeocamuni è il lavoro diretto da parte degli allievi, mai spettatori, sempre protagonisti.

Le varie tipologie di attività disponibili possono essere liberamente combinate ed affiancate alla visita dei parchi con incisioni rupestri per uno o più giorni, così da costruire la migliore esperienza didattica in rapporto ai propri tempi e alla propria preparazione.

Didattica per le scuole secondarie di secondo grado

Incisioni rupestri: dettaglio del Masso di Cemmo n. 1Lo staff di Archeocamuni è lieto di proporre agli studenti delle scuole superiori programmi aderenti al loro curriculum scolastico.

In aggiunta alla visita didattica al Parco Nazionale di Naquane è possibile da quest'anno osservare le suggestive incisioni al Parco Archeologico Nazionale dei Massi di Cemmo. Il sito consente di approfondire la conoscenza del fenomeno dell'arte rupestre e dei centri cerimoniali ad essa connessi e di raccogliere informazioni precise grazie allo scavo archeologico condotto nell'area.

La visita didattica ai due Parchi è integrata da laboratori che consolidano le informazioni e propongono riflessioni invitando gli studenti alla verifica concreta delle notizie raccolte. I laboratori rispondono alle esigenze dei diversi indirizzi scolastici (classici, scientifici, sociali, artistici e tecnico turistici).

Per le informazioni sull'organizzazione contattare la segreteria al numero 0364 42212 oppure inviare una e-mail a info@archeocamuni.it